Il segreto? Essere PRO!

Le soluzioni tecnologiche messe a punto da Blink si rivelano perfette per un ambiente difficile qual è il mondo del calcestruzzo.

Coime Concrete Equipment srl, di Pregnana Milanese (Mi), è un nome storico nei macchinari per il calcestruzzo Made in Italy. La società, impegnata nel proporre macchine innovative e capaci di andare a coprire interessanti nicchie di mercato, ha da poco sviluppato la sua nuova betonpompa da 28 m. Una macchina davvero importante, una quattro sezioni montata su un tre assi, addirittura 1.000 kg più leggera rispetto al modello precedenti da 27 m. Con un tamburo da 9 metri cubi, è impreziosita dall’adozione delle pulsantiere messe a punto da Blink Marine, società milanese che in questi ultimi anni si sta affacciando al mondo dell’edilizia, del movimento terra e del sollevamento. Forte di una vasta esperienza nel settore della nautica Blink Marine sviluppa prodotti versatili, facilmente integrabili con i comandi a bordo macchina e intelligenti sotto molti punti di vista. Come accennato, ne abbiamo visto l’installazione sulla 28 m Coime. Per la progettazione della 28 m Coime non ha lesinato l’utilizzo di acciai altoresistenziali.

Coime PKP2200Il Weldox700 è andato a realizzare tutte le sezioni del braccio ed è entrato anche nella struttura stessa della macchina, mentre per il tamburo i progettisti hanno optato per un Fe52 di buona qualità, utilizzato per ottenere un’elevata durata. Il gruppo pompante è un circuito chiuso ad alta pressione, con canne da 200 mm che assicura una notevole spinta, perfetta per i materiali particolarmente duri che spesso caratterizzano i calcestruzzi attualmente utilizzati.
La macchina non presenta quadri elettrici ed è totalmente in CanBus, il che permette un notevole risparmio di peso e assicura un incremento dell’affidabilità.“È una macchina perfetta per il mercato italiano”, ci spiega Stefano Baiardo, Direttore Tecnico di Coime, “per clienti che si trovino a dover affrontare aree di lavoro complesse, prevalentemente montuose, oppure per zone costiere quali quelle liguri, dove il passaggio di un quattro assi può essere particolarmente complicato. È pensata per chi vuole un parco macchine differenziato, dove il tre assi va a risolvere tutte le situazioni più difficili dal punto di vista degli spazi in cantiere”.

A bordo macchina sono due le pulsantiere Blink Marine, una per lato. La più piccola presenta le funzioni essenziali e governa elementi come il clacson, il vibratore e la luce. La seconda, più complessa, è utilizzata per comandare la betoniera in sostituzione del comando radio e il pompante, regola i giri del motore e governa il mescolatore. Riprende Baiardo: “dover costruire dei quadretti di comando per l’operatore era fastidioso, così come mi sembrava inopportuno adottare pulsantiere poco efficienti su una macchina di questa qualità. Spesso in questi strumenti entra l’acqua, si rompono i pulsanti, inoltre le pulsantiere tradizionali richiedono il cablaggio, sono ingombranti e poco integrabili nella struttura della macchina. Invece la soluzione Blink Marine, che è in CanBus e deriva dal settore nautico, è ottima. Dal punto di vista IP non crea nessuna difficoltà e permette di operare in qualsiasi condizione, infatti adottiamo i prodotti Blink Marine anche per le macchine da galleria e che lavorano in ambiente salino. Inoltre queste pulsantiere sono facili da collegare e anche piuttosto economiche”.

Coime PKP2600Coime adotta le pulsantiere Blink Marine sull’intera produzione composta da betoniere, betonpompe, pompe e macchine da tunnel. “Per la nostra tipologia di produzione”, conclude il responsabile tecnico Coime, “abbiamo bisogno di un supporto continuo da parte dei fornitori. Abbiamo la costante necessità di implementare le pulsantiere con altri tasti, per abilitare le nuove funzioni. Di conseguenza dobbiamo confrontarci con un’azienda flessibile, capace di rispondere in tempi rapidi. Blink Marine è proprio così. Inoltre la pulsantiera ha il vantaggio di permettere la gestione dei pulsanti a livello di software. Blink ci offre un software di base come elemento remoto, un CanOpen che si interfaccia con la centralina, poi come farlo interagire lo decidiamo noi, in completa autonomia”.

La pulsantiera CAN

Da Blink una serie di pulsantiere intelligenti, intercambiabili e perfettamente integrabili su qualsiasi macchina PowerKey PRO è l’unica pulsantiera CAN sul mercato con icone intercambiabili per ciascun tasto. Il sistema di sostituzione degli inserti rende più semplici ed economici gli interventi sull’interfaccia utente che possono essere implementati in maniera separata su ciascun tasto, riprogrammando poi il bus, senza bisogno di interventi hardware impegnativi. L’utilizzo di protocolli aperti come CANopen e J1939 rende le pulsantiere della serie PRO facilmente integrabili nei sistemi di bordo presenti nei macchinari da cantiere, movimento terra e sollevamento. Progettata per garantire grande durata anche nelle situazioni più estreme, la serie PRO presenta una classificazione di resistenza ad acqua e polvere IP67. Tutti i modelli sono resistenti all’azione del sole e possono operare a temperature comprese tra -40°C e +85°C. Sono ben visibili e facili da utilizzare in ogni circostanza, anche grazie alla gestione smart dei segnali luminosi provenienti dai LED di segnalazione e ambientali.

PKP2200 button pressedVersioni

Le pulsantiere PowerKey PRO di Blink sono proposte in quattro differenti versioni. Le PowerKey PRO 2200 e 2400 (a quattro e otto tasti) presentano pulsanti spaziosi (24 mm) per una lettura veloce e una pressione certa anche nell’utilizzo con i guanti e all’esterno della cabina di pilotaggio. Le PowerKey PRO 2300 e 2600 (a sei e dodici tasti) sono invece pulsantiere ad alta densità con tasti da 15 mm di dimensione. Compatte e razionali, garantiscono il massimo controllo nel minimo spazio.