PLANCE DI COMANDO SEMPRE PIÙ AVVENIRISTICHE

Stile e funzionalità a bordo dei gommoni grazie ai sistemi digitali di controllo

Sono ormai diventati un «must have» anche nella gommonautica. Non si tratta di «spocchia», un voler imitare gli «yachtini», ma effettivamente è una questione di praticità: le utenze di bordo crescono in maniera esponenziale e, soprattutto se il gommone lo si usa regolarmente e non soltanto un paio di week-end l’anno, certe comodità si apprezzano in modo particolare. Quando si acquista un gommone, specialmente da una certa metratura in poi, è quasi normale trovarne uno fornito di serie dal cantiere.

speedboat
Progettate per operare nele condizioni più estreme le pulsantiere CAN Blink Marine presentano un grado di protezione degli ingressi IP67.

Disporre dei comandi dei vari dispositivi di bordo tutti riuniti in un solo «check panel» è un comfort innegabile. E se poi questo quadro strumenti oltre che essere funzionale avesse pure un look moderno e gradevole, tanto meglio, no? La funzione del pannello interruttori stagni è quella di consentire di gestire in modo indipendente i molti accessori o servizi che si avvalgono della corrente elettrica a 12 V o 24V.

La postazione per il controllo delle utenze di bordo si avvale di un numero più o meno consistente di tasti, comprensivi o meno di led per una rapida verifica visiva di quale delle funzioni sia attiva. Può capitare, infatti, che una pompa di sentina rimanga involontariamente inserita sino a bruciarsi o che le luci interne alla cabina restino accese per molto tempo mentre si sosta a prendere il sole in una baia, con il rischio di scaricare le batterie, oppure che il frigorifero venga inavvertitamente disattivato e che il suo contenuto si deteriori o, quanto meno, perda freschezza. Una lucetta accesa sotto l’interruttore
è, quindi, la panacea: led acceso = apparato funzionante, led spento = apparato disattivato.

PowerKey PRO CAN bus Keypad
Le pulsantiere della serie PowerKey PRO series possono essere possono essere configurate in modo personalizzato, a seconda sia delle utenze di bordo sia dello spazio che si dispone in plancia.

Il pannello viene montato sulla console di pilotaggio in una posizione facilmente raggiungibile da chi guida, senza costringerlo a lasciare il volante, che va impugnato saldamente con l’altra mano. In commercio ne esistono di diverse fogge e materiali (generalmente si tratta di metallo verniciato, satinato o no, ma alcuni modelli sono anche in Abs o Pvc). Quale scegliere?

Non esiste il modello che va bene per tutti: dipende dalle esigenze e, ovviamente, dal budget. In linea generale, orientatevi verso un tipo che abbia un numero di pulsanti adeguato alle vostre effettive necessità: pochi interruttori rispetto alle funzioni da gestire non sarebbero sufficienti, troppi costringerebbero invece a occupare una superficie maggiore in consolle, inutilmente. Inoltre, anche la conformazione della plancia di comando ha la sua importanza: fortunatamente oggi il mercato offre modelli in grado di adattarsi anche agli spazi più ristretti.

Fra i produttori italiani di questi utili accessori annoveriamo la Blink Marine che offre sistemi preconfigurati rivolti a imbarcazioni di piccole e medie dimensioni che raccolgono tutte le utenze più tipiche. Il costruttore milanese ha recentemente lanciato DigiPack, il nuovo sistema di commutazione digitale (protocollo CAN) specificamente sviluppato da Blink Marine per il settore della nautica da diporto. Si tratta di un sistema estremamente versatile, facile da configurare e da installare, sia per i cantieri alla ricerca di valore aggiunto per le proprie imbarcazioni, sia per i proprietari di gommoni che si accingono a effettuare un refitting del proprio gommone. Il sistema è composto da una o più pulsantiere digitali della serie PowerKey e/o PowerKey PRO, combinate con una o più centraline di controllo di potenza (PC10) o da un modulo a relays CAN bus (Keybox). Dalla combinazione di pulsantiere e centraline si ottengono quattro diversi «Package» pensati da Blink Marine per rispondere alle diverse esigenze del mercato. Il «Package 1» e il «Package 3» sono più adatti al refitting e utilizzano pulsantiere digitali della serie PowerKey PRO.

PowerKey digital keypad CANbus
Controllare le utenze grazie a un sistema di commutazione digitale rappresenta oggi un netto passo avanti rispetto ai tradizionali sistemi elettrici. Nella foto sopra, una pulsantiera PowerKey su un gommone Sessa Marine.

 

Grazie alle icone montate su inserti removibili, le pulsantiere della serie PRO possono essere configurate singolarmente senza costi aggiuntivi. Questo significa che chi necessita di una sola pulsantiera la può avere senza sobbarcarsi i costi per la customizzazione della gomma. I quattro modelli di pulsantiere della serie PRO vanno da 4 a 12 pulsanti.

La differenza tra i due sistemi, che ne giustifica anche il divario di prezzo, è la Keybox, il modulo a relays CANbus, con capacità più limitate rispetto alla PC10, la centralina vera e propria.
Tuttavia, la versatilità delle pulsantiere PowerKey PRO è interessante non solo per il refitting, ma anche per quei cantieri che devono gestire molte variazioni su un numero limitato di esemplari.

I sistemi che utilizzano la pulsantiera CAN PowerKey sono più adatti a piccole e medie produzioni. Questo perché il costo del tooling della gomma custom (ovvero la laseratura delle icone
e l’apertura dei punti Led necessari) li rende economicamente poco appetibili per chi necessita di un solo esemplare.

Per superare questa difficoltà Blink Marine ha realizzato delle pulsantiere preconfigurate pensate per rispondere alle esigenze di controllo utenze più diffuse a bordo di gommoni e piccole imbarcazioni (per il controllo di pompa di sentina, àncora, tromba, volume media, frigorifero, eccetera).
I sistemi digitali Blink Marine (con componenti tutti made in Italy) fanno della semplicità di configurazione e installazione il loro punto di forza. Per mettersi al lavoro i tecnici dell’azienda hanno bisogno di tre sole informazioni: lista delle utenze, amperaggio di ciascuna utenza e tipo di circuito.

PERCHE’ PASSARE AL DIGITALE

Quali sono i motivi che possono indurre un diportista a scegliere un sistema di controllo digitale anziché uno di tipo tradizionale? I vantaggi, naturalmente, sono diversi e li elenchiamo:

  1. partendo dall’installazione, si evidenzia una semplificazione del cablaggio, con una drastica riduzione del numero dei cavi
  2. grazie ai nuovi sistemi vi è la possibilità di gestire funzioni diverse dal semplice switch on/off, per esempio timer, scroll, eccetera;
  3. riunendo tutti i comandi in un elegante pannello, le plance di governo rimangono più ordinate e razionali;
  4. il gommonauta apprezzerà anche la funzione di tripping remote reset, cioè il resettaggio automatico dell’utenza da remoto (dalla pulsantiera) in caso di intoppi;
  5. questa tecnologia offre, inoltre, la completa protezione del sistema dall’acqua e dal sale (splashproof);
  6. non è trascurabile, inoltre, la possibilità di gestire le utenze in funzione delle soglie di carica della batteria;
  7. infine, se avete un gommone cabinato, la comodità di replicare le pulsantiere sopra e sotto coperta.

Stai pensando al refitting?

L’ufficio tecnico Blink Marine ti aiuterà a scegliere il sistema digitale perfetto per te e per la tua barca, contattaci